lunedì 16 febbraio 2015

Tipi maschili dalla A alla Z


Anaffettivo: conosce un numero spropositato di persone ed è sempre pronto a conoscerne di nuove. Riesce a metterti a tuo agio, fa sì che tu ti confidi con lui, ma quando arriva il turno delle sue confidenze, si trincera dietro una corazza di silenzio. Potresti trovarti bene con lui solo se sei anaffettiva anche tu.


Bugiardo: mente perché non riesce proprio a dire la verità. Mentirà su quanto zucchero mette nel caffè a colazione, su quanta fiducia ripone nel genere umano e su quanto interesse prova nei tuoi confronti. Se lo conosci lo eviti, proprio come faceva Pinocchio con la scuola.



Corteggiatore: ti lusinga con mille complimenti, ti fa sentire costantemente al centro delle sue attenzioni, ti chiede di uscire, tu accetti e lui continua ad invitarti per altre mille uscite. Non appena tu gli fai notare che vorresti rendere il vostro rapporto più concreto lui si spaventa e scappa via…a corteggiare un’altra.



Distratto: sa bene che porre domande ad una donna è cosa buona e  giusta, ma non riesce ad afferrare il concetto secondo il quale è bene anche ascoltare le risposte che la donna gli da. Va da sé che il distratto ha pessima memoria per ricorrenze e date. 


Ex: ha condiviso con te una parte di vita ed ora ha la sua. La sua attuale compagna sarà sempre meno interessante/intelligente/attraente di te. Anche le tue amiche sanno che devono pensarla così. 



Fedifrago: ha tradito tutte e tradirà  anche te. Benvenuta nel club dei cervi a primavera. Cerca di non cullarti nella presunzione di riuscire a cambiarlo.



Geloso: è abituato a dubitare di tutto e di tutti, anche di te. Ci tiene però a precisare che non è di te che non si fida, ma sono gli altri a non meritare la sua fiducia. Geloso e fedifrago sono spesso le due facce della stessa medaglia.



Hipster: sempre curato, attento ai particolari e alle novità musicali. Avrà costantemente più stile di te, fattene una ragione.



Illetterato: si è fermato alla terza media e si vede. Ti mette in imbarazzo  e ti fa vergognare quando apre bocca, specialmente se non sei la sua insegnante alle scuole serali.



Logorroico: è convinto del fatto che con la sua incessante parlantina riuscirà ad impressionarti, ma non sa che i monologhi ti annoiano e se ne rende conto solo quando sei andata via da uno meno loquace di lui.


Marpione: prevedibile e banale, ripete gli stessi schemi di corteggiamento con tutte, anche con te.  Riesci a prevedere quale sarà la sua prossima mossa e lo sbologni prima di appisolarti per la noia. 



Novellino: è decisamente più giovane di te e gli mancano i rudimenti in ambito sentimentale. Sta a te scegliere se insegnargli qualcosa oppure rivolgere le tue attenzioni altrove.



Omosessuale: avete lo stesso interesse per gli uomini, ma tu ne sei consapevole, mentre lui non lo vuole ammettere, né a te, tantomeno a se stesso.  Se lo sgami, gli presenti qualche tuo amico single.



Palestrato: è un cultore del fisico e degli addominali scolpiti. Ogni superficie in grado di restituirgli la sua immagine lo attira in maniera incontrollabile. Avrà sempre meno peli di te.


Questionatore: è sempre in disaccordo con tutti, anche con te. E’ come se non vedesse l’ora di arrivare allo scontro per far valere le sue ragioni, sminuendo le tue. Spesso è affetto da insicurezza cronica e vota Cinquestelle.



Rampollo: benestante,  abituato ad avere un certo stile di vita, habitué del lusso e frequentatore di posti in. Esci con lui, ma ti senti come un pesce fuor d’acqua. Il consiglio è quello di tenere sempre a mente che Cenerentola è esistita, ma solo per Walt Disney.



Stalker: ti tampina con messaggini e telefonate. Se non gli rispondi, ti scrive altrove. Va arginato non appena mostra i primi sintomi dello stalker, prima che possa essere troppo tardi. 


Tassista: vuole sempre darti un passaggio, anche quando non hai la minima intenzione di tornare a casa. Ha una macchina presa a rate e  che chiama per nome.



Ultrà: calciofilo fino al midollo, vive in funzione del campionato. E’ sempre online su WhatsApp, ma per via del gruppo del Fantacalcio.


Vascorossiano: per lui il Blasco è l’unico degno di essere chiamato cantante. Cerca di non perdersi neanche un suo concerto e riusciresti ad andare d’accordo con lui solo se anche tu fossi amante di Vasco.


Zerbino: pende dalle tue labbra, puoi chiedergli la luna e lui farà di tutto per fartela avere. Si è procurato anche il numero di Samantha Cristoforetti per renderti felice. 



Nessun commento:

Posta un commento