mercoledì 28 maggio 2014

Fare strani versi


Se ridimensionassi le mie aspettative,
riducessi le mie prerogative,
diminuissi le mie invettive,
vivrei più serenamente.

Se mettessi da parte il mio orgoglio,
se facessi delle cose belle il mio scoglio,
se andassi sempre oltre ogni sospetto di broglio,
vivrei più serenamente.

Se fossi meno istintiva,
magari più riflessiva,
sempre sulle rapide e mai sulla riva,
vivrei più serenamente.

Se fossi tutto questo,
al di là di questo testo,
oltre ogni mia intenzione fatta manifesto,
vivrei lo stesso?
No.

Nessun commento:

Posta un commento