martedì 18 settembre 2012

Un manifesto di unicità


   Porto su di me i segni del tempo e non c'è persona che sia uguale ad un'altra se la guardi attraverso di me. Ogni segno, macchia o imperfezione, rappresenta i tratti distintivi di chi mi indossa. Io sono un manifesto di unicità e ogni singola cicatrice mi ricorda perché è lì. Incarno la sede del sentire perché in me risiede la conoscenza del mondo. Lo sento tutto su di me.Ma non tutti sono ben disposti nei miei confronti se mi vedono “diversa” da loro. Sono stata motivo di discriminazioni, guerre e pregiudizi e chissà per quanto altro tempo sarà così.

Pelle.




Nessun commento:

Posta un commento