domenica 9 febbraio 2014

Se porto gli occhiali è perché mi faccio le seghe (mentali)


Penso che condividere le gioie è importante tanto quanto condividere i dolori. Penso che il dialogo, con se stessi che con gli altri, è sempre un bene. Penso che ho paura di molte cose, ma la paura più grande è la perdita della sensibilità.  Penso che è facile fare i conti con la coscienza. Sempre se ne hai una. Penso che le emozioni vadano metabolizzate, così come i ricordi. Penso che sono le malattie senza sintomi quelle più difficili da curare. Penso che se sei buona con tutti, alla fine non lo sei con nessuno.  Tanto meno con te stessa. Penso che uscirò a fare due passi. 

Nessun commento:

Posta un commento